martedì 11 ottobre 2011

Blackberry and Apple Pie - Jamie Oliver



Con la premessa che è deliziosa, e che è finita in un attimo (fuggente), devo dire che non credo utilizzerò nuovamente la frolla per questo tipo di dolce ricoperto. Preferisco il "basic pie dough" di Williams-Sonoma, ad esempio, mi sembra più leggero e più malleabile della frolla.

Ad ogni buon conto, questa frolla di Jamie Oliver è decisamente ottima, e oltretutto tiene molto bene la forma. Forse la utilizzerò per dei biscotti di Halloween!!! Ho detto forseeeeee..... :)


Comunque, ecco la ricetta con le stesse parole di Jamie, mitico, unico, inimitabile Jamie (sono una fan eh eh eh ), tratta dal suo splendido libro "La Mia Cucina Naturale".
http://www.ibs.it/code/9788850217656/oliver-jamie/mia-cucina-naturale.html

P.S.: io ho usato 2 mele Granny e 4 mele Stark.



Torta di More e Mele, di Jamie Oliver

Questa è la torta di mele migliore del mondo. Non si può sbagliare quando si hanno ingredienti deliziosi come le mele Bramley, le more e lo zenzero dolce. La durata della cottura dipende dal tempo trascorso dalla raccolta delle mele: vi consiglio di cuocerle prima per ammorbidirle. Non so se ve ne siete accorti, ma le more che si trovano dal fruttivendolo sanno sempre di poco, a meno che siano state raccolte lì in zona: cercate di procurarvi more freschissime... oppure di raccoglierle voi stessi!

Ingredienti per 6-8:
1 dose di pasta frolla dolce all'antica (vedi più sotto)
50 gr. di burro, più quello per ungere
100 gr. di zucchero di canna, più quello per spolverare
2 grosse mele Bramley, sbucciate, private del torsolo e tagliate in 16 spicchi ciascuna
4 mele Cox Grange, sbucciate, private del torsolo e tagliate in 8 spicchi ciascuna
1 cucchiaio colmo di zucchero sciroppato, tritato
150 gr. di more
1 uovo grande da allevamento all'aperto o biologico, sbattutto
1/2 cucchiaino di cannella macinata



Per prima cosa preparate la pasta, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigorifero per almeno mezz'ora. Poi scaldate il forno a 180°. Mettete il burro e lo zucchero in una casseruola e, quando il burro si è fuso, aggiungete le mele, lo zenzero e un cucchiaio di sciroppo. Cuocete a fuoco dolce per 15 minuti con il coperchio, poi aggiungete le more, mescolate e fate cuocere per altri 5 minuti, ma senza coperchio.



Nel frattempo, togliete la pasta frolla dal frigo. Spolverate di farina il piano di lavoro, prendete metà della pasta e, con l'aiuto di un matterello infarinato, spianatela finchè non avrà lo spessore di poco meno di 1 cm. (per evitare che la pasta si attacchi al matterelo potete anche spianarla infilandola tra due fogli di carta oleata.) Ungete una tortiera bassa di 26 cm. di diametro e foderate con la pasta, eliminando quella in eccesso con un coltellino affilato.



Quando si sono raffreddate, passate le mele e le more in un setaccio, tenendo da parte il succo, poi trasferitele nella tortiera facendo una specie di montagna al centro. Versateci sopra con un cucchiaio metà del sugo. Spennellate i bordi della pasta con l'uovo sbattuto. Spianate l'altra metà della pasta, procedendo come avete fatto per la prima, e posatela in cima alla torta. Eliminate la pasta in eccesso e unite i bordi superiori e inferiori pizzicandoli con le dita. Spennellate la parte superiore della torta con l'uovo sbattuto rimasto, spolverate generosamente di zucchero e cannella e praticate un paio di tagli sulla parte superiore della pasta.



Appoggiate la torta su una teglia e mettetela in forno - sul ripiano più basso - per 55/60 minuti, finchè la pasta sarà diventata croccante e di un bel marroncino dorato. Servitela a fette, se volete con una generosa cucchiaiata di crema pasticciera.



Ecco una fetta:








Ecco una fetta rosicchiata!!!! :)









Ed ecco le dosi per la frolla all'antica di Jamie Oliver:


500 gr. di farina

250 gr. di burro di buona qualità, freddo e tagliato a cubetti

100 gr. di zucchero a velo

scorza grattugiata di 1 limone (oopure vaniglia)

2 uova grandi, da allevamento all'aperto

una spruzzata di latte


Il procedimento è quello per una normale frolla.

5 commenti:

  1. Superlativa è dire poco.
    Mandi

    RispondiElimina
  2. Grazie Rosi!!!!
    Ti assicuro che era anche parecchio buona!!!!
    Ciao, un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. fannnnntastica ci credo che è finita in un attimo...

    RispondiElimina
  4. Ciao, partecipa al mio contest

    http://dolciechiacchiere.blogspot.com/2011/10/il-mio-primo-contest.html

    RispondiElimina
  5. Grazie Imma!!!
    Ciao Serena, vengo a dare un'occhiata!
    A presto!

    RispondiElimina